ARRIVA DAL PD E IL SENATO APPROVA: ECCO UN’ALTRA TASSA PER GLI ITALIANI

Il primo firmatario dell’emendamento è Raffaele Ranucci del Partito Democratico. La sua proposta ha già ottenuto l’ok della commissione del Senato ed è quindi avviata in modo spedito verso l’approvazione definitiva. Stiamo parlando dell’ennesima tassa per gli italiani. Per carità con tutte le tasse che dobbiamo pagare questa sarà senza dubbio marginale, ma visto il già altissimi livello di prelievo fiscale dalle nostre tasche, c’era proprio bisogno di introdurla?

Si tratta di una tassa di sbarco, ovvero una cifra che non potrà superare i 2,50 euro e che tutti coloro che vorranno andare a visitare una delle tante e stupende isole minori che popolano il nostro mare dovranno pagare. Siano essi turisti stranieri o italiani, senza alcuna distinzione. Inoltre va sottolineato che se si paga la tassa di sbarco non si evita di pagare, dove prevista, anche la tassa di soggiorno. Dunque facendo un esempio se uno si trova in vacanza a Palermo pagherà la tassa di soggiorno all’albergo o struttura dove pernotta e poi se un giorno vuole fare una gita in una delle tante isole siciliane pagherà la tassa di sbarco sul biglietto del traghetto. Chi ha ideato questa nuova tassa spiega che il gettito sarà destinato ad interventi nelle singole isole soprattutto in tema di raccolta dei rifiuti, salvaguardia dell’ambiente, viabilità e polizia locale.

loading...