Berlusconi, che lezione di vita a Veronica Lario. Cosa farà coi 60 milioni che lei gli deve restituire

Silvio Berlusconi pensa di rinunciare alla restituzione del “bottino” di Veronica Lario

E adesso potrebbe arrivare il gesto magnanimo. Quasi di classe. Perchè Silvio Berlusconi è uno al quale vincere è sempre piaciuto enormemente. Ma senza umiliare l’avversario. Ancor di più se a quell'”avversario” è rimasto legato per 24 anni e con quell'”avversario” condivida una cosa tanto importante come sono i figli. Così, dopo la sentenza che gli consente di interrompere l’erogazione mensile di 1,4 milioni di euro alla ex moglie Veronica Lario, Silvio Berlusconi, secondo quanto riferisce chi gli sta vicino, sarebbe intenzionato a rinunciare a riavere la somma tra i 40 e i 50 milioni di euro che i giudici hanno ritenuto ingiustamente percepita dalla Lario in questi anni.

Gli avvocati del Cavaliere, certo, stanno aspettando di vedere se e con che piglio la Lario farà ricorso contro la sentenza della corte d’Appello di Milano che, dopo una battaglia legale durata anni, gli ha dato ragione. Si calcola che nei 63 mesi nei quali ha percepito l’assegno mensile, l’ex consorte del leader di forza Italia abbia complessivamente percepito una somma di circa 91 milioni di euro, che si riducono a una cinquantina al netto delle tasse. Una somma che rende assai più che “economicamente autonoma” la Lario. Ma Silvio Berlusconi, che considera la vicenda un’affare privatissimo che non ha voluto commentare in alcun modo, potrebbe ora fare il beau geste di rinunciare alla restituzione del “bottino”. Sicuramente, la sua popolarità ne guadagnerebbe ulteriormente…

Facebook Comments