CAMMINA PER STRADA CON I GENITORI, SI ALLONTANA PERCHÉ VEDE DEGLI AMICI: PER IL BIMBO DI 9 ANNI È L’INIZIO DI UN INCUBO

Bimbo autistico aggredito dai bulli con un chiodo in testa

Un fatto gravissimo è avvenuto a Mansfield in Inghilterra. Romeo Smith, un bambino autistico di 9 anni stava facendo una passeggiata insieme ai suoi genitori quando all’improvviso è stato aggredito da un gruppo di bulli che lo hanno colpito approfittando del fatto che fosse qualche passo indietro rispetto ai suoi e gli hanno conficcato in testa una tavola di legno dotata di chiodi lunga circa 20cm.

I genitori hanno raccontato ai media inglesi di quei momenti terribile quando terrorizzati si sono resi conto di quello che era accaduto e hanno seriamente temuto per la vita del loro bambino.

I genitori spiegano che coloro che hanno aggredito il figlio in teoria erano suoi “amici” o comunque ragazzi che lui conosceva e frequentava a scuola. Sconvolti dall’accaduto i due hanno portato Romeo in ospedale dove i medici gli hanno estratto il chiodo che si era conficcato in testa e lo hanno medicato.

Ora dovrà prendere antibiotici per evitare il rischio di infezione, ma il peggio è stato scongiurato. Rimane lo stupore e l’amarezza per un gesto tanto incomprensibile quanto violento. “Quello che è successo è veramente grave – concludono i genitori – non solo per l’atto in sé di bullismo, per il fatto che sia stato fatto ai danni di un ragazzo con dei problemi, e davanti a degli adulti”.

Facebook Comments