Italia rovinata. La maestra corregge l’alunno: “Zebra si scrive così”. Orrore. E sapete che dice il preside?

La maestra corregge l’alunno: “Zebra si scrive così”. Orrore a scuola, Italia fregata. Cosa risponde il preside

Se sono questi gli insegnanti che devono insegnare l’italiano ai più giovani, stiamo freschi. Alla scuola elementare Antonio Gramsci di Vittuone (Milano) ha fatto scalpore la gaffe di una insegnante di sostegno che ha corretto un compito a un alunno disabile. “Zebra non si scrive così. Ci vuole la doppia”. Dunque, zebbra. Lo strafalcione, riferito dal papà di un alunno a un giornale locale e riportato anche dal Corriere della Sera, sarebbe sufficientemente grave di per sé ma il peggio, forse, l’ha regalato il dirigente scolastico Pasquale Aprea.

“Sì, è vero, l’insegnante ha sbagliato ma quanto rumore per una sciocchezza, un incidente che può capitare”. “Io avevo già parlato con la docente e verificato che si fosse trattato di un caso isolato, che non avesse commesso altri errori analoghi – ha proseguito cercando di chiudere il caso . È stata una strampalatezza. Ma ormai si era sparsa la voce tutto il paese”.

Facebook Comments