Ladro viene beccato a rubare, ridotto in fin di vita dal padrone: adesso è in carrozzina

loading...

Ha tentato l’ennesimo furto nella zona, ma nell’ultimo qualcosa è andato storto.

Ci troviamo a Santa Caterina, quartiere residenziale di Reggio Calabria. Siamo andati ad intervistare il padrone di casa che stanotte ha subito il furto. Gianfranco S. si sfoga: “Io e mia moglie eravamo andati a dormire da poco, non avevamo ancora preso completamente sonno. Ad un certo punto abbiamo udito dei rumori in soggiorno, qualcuno era riuscito a violare la mia proprietà.

Tempo addietro ci riuscirono e mi portarono via 400 euro in contanti e le fedi matrimoniali, pezzi di merda. Questa volta mi sarei vendicato ad ogni costo, così ho comprato una mazza dopo quel furto. Ho sceso piano piano le scale e, senza farmi vedere, l’ho preso da dietro e ho iniziato a prenderlo a mazzate. Ho chiamato la polizia e svelato tutto, non ho problemi a dire quello che dovrebbe essere la normalità. Io voglio la tranquillità mia e di tutti i miei familiari, la devono smettere di rubare, si cercassero un lavoro.”

loading...

Chi era il ragazzo? “Era un 44enne etiope, a casa gli hanno trovato 150’000 euro in contanti, tra le tante cose” Sai qualcosa sullo stato di salute? “Mi ha chiamato per dirmi che vuole farmi causa perché adesso non cammina più. Poco male, se dovesse farlo non parlerebbe più. È ora di finirla”

Marzia Stefanini

Facebook Comments