LE SORELLE DISPERATE: “NON TROVIAMO PIÙ DON PANTALEO”, SCOMPARSO DA 24 ORE. QUANTO ACCADUTO È ANCOR PIÙ TERRIBILE

Loading...

Sparito nel nulla: il tragico ritrovamento di don Pantaleo

Ancora un sacerdote morto in circostanze drammatiche: è successo nelle scorse ore nelle campagne salentine, vittima don Pantaleo Mastrolia. Del parroco non si avevano notizie da circa 24 ore, da quando aveva incontrato e salutato alcuni parrocchiani.

Poi il nulla: nessuna risposta alle chiamate, né segnalazioni della sue presenza. Poi alle prime luci dell’alba di ieri è emersa la drammatica verità. Don Pantaleo Mastrolia è stato rinvenuto cavadere in un terreno di sua proprietà di Sternatia, nella Grecìa Salentina, suo paese di origine. Don Pantaleo, già parroco presso la chiesa intitolata a San Giovanni Battista di Lecce e cappellano della casa di riposo “Villa Salento”, sarebbe stato stroncato da un infarto.

Loading...

A sollecitare le ricerche del 76enne sacerdote salentino sono state le sorelle dell’uomo, che si sono rivolte alle Forze dell’Ordine non avendo sue notizie. Sul luogo del ritrovamento sono intervenuti i Carabinieri della stazione di Soleto, ma non hanno potuto fare nulla. Don Pantaleo Mastrolia, vice parroco della parrocchia di Santa Rosa a Lecce, al fianco del futuro Cardinale De Giorgi, per molti anni, era infatti deceduto oramai da diverse ore. Grande la commozione quando ieri si è diffusa la tragica notizia della sua morte. Il prete, nelle scorse settimane, aveva festeggiato i cinquant’anni dall’ordinazione sacerdotale.

Si tratta del terzo episodio in pochi giorni di un sacerdote morto in circostanze drammatiche. Nei giorni scorsi era venuto a mancare don Francesco Soccol, sacerdote 65enne. La tragedia nel bellunese, sulle Dolomiti. Alle 12.50 è infatti partita la telefonata al 118 per allertarlo riguardo a un escursionista colto da malore. Il sacerdote, originario di Belluno, si trovava all’esterno del Bivacco Cadore, in Val Stalata, sotto i Campanili di Popera, in compagnia di altri due amici, i primi a rendersi conto della gravità della situazione. Qualche giorno dopo, don Piero Bocco 55 anni parroco a Bagnolo, nelle frazioni di Villar e Villaretto, San Biagio di Famolasco, in Piemonte, è morto d’infarto mentre a bordo della sua auto stata tornando da Cuneo.

Facebook Comments