Fa un complimento alla moglie di un connazionale, il marito si reca dall’uomo per chiedere spiegazione e finisce ucciso a coltellate

Prima un complimento di troppo, poi la violenta lite terminata in un omicidio nella zona dell’alessandrino.

Un 34enne marocchino è finito in carcere con l’accusa di aver ucciso un connazionale di 45 anni durante un diverbio scaturito dopo alcuni apprezzamenti che il colpevole avrebbe rivolto alla moglie dell’uomo. La donna, una giovane 28enne, è rimasta ferita durante la collutazione. Nonostante le gravi condizioni, i medici escludono il pericolo di vita.

loading...

Come riportato su Il Mattino, secondo le ricostruzioni, nel pomeriggio la donna avrebbe ricevuto dal 34enne complimenti poco graditi. Così quando il marito della giovane è rientrato in casa, hanno deciso di recarsi in casa dell’uomo. una visita da subito sgradita che subito si è trasformata in violenza. Il 34 enne ha preso un coltello e si è scagliato contro il “rivale”. Un fendente ha colpito anche la ragazza, ferendola alla schiena. Poco minuti e i vicini chiamano danno l’allarme. Il personale sanitario del 118 ha trasportato d’urgenza all’ospedale di Tortona i due coniugi.

Una corsa disperata che non ha salvato il 45enne; la donna è in prognosi riservata. L’aggressore si è dato alla fuga, ma poco dopo è rientrato in casa dove è trovato ad attenderlo gli uomini dei carabinieri che lo hanno immeditamente fermato. I militari stanno scavando nella vita dei tre per capire che rapporti intercorrevano tra loro.

loading...