Nicola Porro sputtana Repubblica: “La clamorosa bufala a pagina 4. Ecco le prove”. Demoliti / Guarda

Nicola Porro: “Fake news? No: se le scrive Repubblica, il giornale progressista”

“Le fake news sono tali solo se non riguardano un tema politicamente corretto e non sono scritte a titoli cubitali…”, scrive Nicola Porro sul suo profilo TwitterRepubblica, sottolinea il vicedirettore de Il Giornale, “a pagina 4 sparava con grande evidenza un numero impressionante: 6.788.000. E la didascalia recitava: Italiane tra i 16 e i 70 anni che hanno subito qualche forma di violenza pari al 31,6%. Peccato che questa notizia sia assolutamente “falsa, doppia come un gettone. Il tutto a corredo di un pezzo che chiede maggiori risorse contro ilfemminicidio: cioè maggiori tasse per far sì che una donna su tre (così spiega la didascalia) non debba più subire ignobili violenze”.

Quel numero, continua Porro, “è un macigno” e “il giornale antibufale per eccellenza, e cioè Repubblica”, non ci dice “da dove esce”. Bene, continua Porro, “nasce da un rapporto Istat del 2015 su dati del 2014”, e “non si tratta di un dato puntuale, ma di un sondaggio. Cioè non ci sono 6,7 milioni di donne che hanno denunciato o lamentato o raccontato una violenza. C’è un sondaggio su un campione di 24.761 donne”. Proprio così. Non solo, “si dice che il 31,6% delle donne italiane subisce violenza”. Ma la maggior parte di loro subisce quella psicologica: il 22% della popolazione nazionale secondo l’Istat, e cioè 4,4 milioni su 6,7 milioni delle loro stime, si lamenta solo della violenza psicologica e non già di quella fisica. Grave comunque, ma ci sarà una differenza tra l’una e l’altra”.

Facebook Comments