Quello spray che risolve i “problemi” dei maschietti tra le lenzuola…

E’ uno spray e “parla” italiano il nuovo farmaco del sesso che promette di risolvere i problemi di virilità tra le lenzuola. Entro il 2017 la Recordati commercializzerà in tutta Europa il Fortacin, un efficace (così dicono) antidoto all’eiaculazione precoce, dopo la firma dell’accordo di licenza con la casa farmaceutica britannica Plethora Solutions per il farmaco “PSD502” in Europa, Russia, ex repubbliche sovietiche, Turchia e alcuni paesi nel Nord Africa. E in Gran Bretagna da oggi può essere acquistato anche sul sito Chemist 4 U, al “modico” prezzo di 99,99 sterline (circa 116 euro) per una confezione da 20 dosi.

Il Fortacin è uno spray di lidocaina e prilocaina facile da usare e che agisce velocemente (in soli 5 minuti!), riducendo a mo’ di anestetico la sensibilità del glande. Sarà soggetto a prescrizione medica e, non essendo un medicinale da banco, non potrà essere oggetto di campagne pubblicitarie. Ma sicuramente molti vorranno provare. La patologia che cercherà di curare, infatti, è molto diffusa: l’eiaculazione precoce è la più comune disfunzione sessuale maschile, e in Italia colpisce un maschio su cinque tra i 20 e i 40 anni (molti ritengono però che il dato sia sottostimato, considerata la bassa percentuale di uomini che si presentano ai centri medici per chiedere un trattamento). La dose – tre “spruzzate” – va applicata direttamente sul pene prima del rapporto.

La prova dei fatti
L’efficacia del Fortacin è stata dimostrata nell’ambito di due studi condotti rispettivamente su un totale di 256 e 300 uomini adulti eterosessuali con eiaculazione precoce; in entrambi i trial il medicinale è stato confrontato con uno spray placebo nell’arco di 12 settimane. Il principale parametro dell’efficacia era il tempo necessario per l’eiaculazione dopo la penetrazione, oltre al grado di controllo dell’eiaculazione, alla soddisfazione sessuale e allo stress riferito dai pazienti.

Nel primo studio, la durata media del rapporto fino all’eiaculazione nei pazienti trattati con Fortacin è stata di 2,6 minuti rispetto agli 0,8 minuti dei pazienti trattati con placebo; nel secondo, il tempo medio necessario per l’eiaculazione nei pazienti trattati con il medicinale è stato di 3,8 minuti rispetto agli 1,1 minuti del gruppo trattato con placebo. In entrambi i casi, i pazienti trattati con il medicinale hanno riferito di miglioramenti sostanzialmente maggiori rispetto ai soggetti trattati con placebo in termini di controllo dell’eiaculazione, soddisfazione sessuale e stress percepito. Alcuni di loro, monitorati per un periodo massimo di 9 mesi nell’ambito di un prolungamento degli studi iniziali, hanno continuato a mostrare un beneficio simile. Le premesse per ottenere gli stessi successi della statunitense Pfizer con il lancio del Viagra nel 1998, dunque, ci sono tutte.

Facebook Comments
Loading...