SFRATTATO, SENZA CASA, MA È ITALIANO, PER LUI NIENTE AIUTI, DORME IN STRADA PADRE DI FAMIGLIA

Loading...

Ha affidato la proprie protesta al social network Facebook, dicendo di sentirsi tradito dalle istituzioni, che gli avevano paventato la possibilità di avere una sistemazione dopo lo sfratto, poi sfumata.

Lendinara (Ro) – Una dimostrazione, con uno striscione, a Lendinara. Per dire che è stato sfrattato e che vive da mesi in strada o dove capita, a volte trovando ospitalità a volte no. Afferma anche che il Comune gli aveva paventato la possibilità di una sistemazione, poi però non concretizzatasi.

Loading...

Una manifestazione con anche un accento polemico, per sottolineare come, mentre lui vive per strada, ci siano eccome le case popolari vuote, che però non vengono sfruttate perché non ci sono i soldi per sistemarle. Non la prima storia del genere che si sente, purtroppo, in questi periodi di crisi.

da ”IL GAZZETTINO”:
LENDINARA – «Sfrattato e senza reddito fisso, dormo per strada da più di tre mesi, ho chiesto al Comune la possibilità di un alloggio a costi accessibili, ma per me una soluzione non si trova». Così, il giorno di Ferragosto Lorenzo Ferracin ha portato un materasso in piazza Risorgimento per raccontare con uno striscione la sua situazione. Ha 45 anni, una bambina che vive con l’ex moglie e l’unico parente rimasto in zona è un fratello che però non può dargli una mano. «Sono imbianchino, riesco a fare qualche lavoro ma non ho un’entrata fissa e perciò non sono più riuscito a pagare l’affitto – racconta – I proprietari dell’appartamento dove abitavo sono stati comprensivi e mi hanno anche lasciato un po’ di tempo per saldare, ma poi non hanno più potuto attendere e ho avuto lo sfratto esecutivo»…

Facebook Comments