VENDETTA VERSO L’EUROPA E TERRORE: VERSO LA GUERRA? TURCHIA COMPRA SUPER-ARMA DA PUTIN PER 2,5 MILIARDI

Turchia, Nato umiliata: il sistema anti aereo sarà russo, investimento da 2,5 miliardi di dollari

La Turchia ha comprato dalla Russia il più sofisticato sistema anti-aereo di sempre. Una mossa quella di Erdogan che rappresenta un vero e proprio schiaffo alla Nato. Del resto le tensioni fra Ankara, Bruxelles e Washington, che riguardano soprattutto i curdi, sono note da tempo.

Così, come riporta La Stampa in un retroscena, Recep Tayyip Erdogan si è avvicinato sempre di più a Vladimir Putin e al presidente iraniano Hassan Rohani allontanandosi così dagli alleati occidentali. E ora la decisione a favore del sistema S-400, quello che difende i cieli di Mosca, dopo un lungo braccio di ferro con la Nato: l’intesa “è fatta”, ha detto il presidente turco e “abbiamo già versato il primo acconto” dei 2,5 miliardi di dollari. Una mossa che non è piaciuta ai Paesi alleati visto che i sistemi anti-aerei, assieme all’aviazione, sono la colonna portante delle forze armate occidentali. Ergo, acquistare dai russi un prodotto difficile da integrare con quelli europei e americani, vuol dire di fatto avere l‘intenzione di difendersi da soli. 

Il sistema S-400 è certo fra i migliori, addirittura sarebbe superiore al patriot americano: può individuare 80 obiettivi allo stesso tempo, sia aerei che missili balistici, fino a 400 chilometri di distanza, e li può abbattere a un’altezza di 30 chilometri. Uno scudo che solo i cacciabombardieri invisibili di ultima generazione sono in grado di bucare. Ma la scelta di Erdogan più che tecnica sembra politica. Guarda alla Russia per vendicarsi dell’appoggio dell’europa ai curdi. Fra 12 nasceranno un Kurdistan iracheno e uno siriano, questo formato dai “cugini” del Pkk.

Facebook Comments