VERSA L’OLIO DEL TONNO IN MARE E GETTA LA SCATOLETTA: COSÌ L’ANZIANO SARDO DEMOLISCE LA TURISTA INCIVILE

Lite in spiaggia tra una «continentale» e un sardo. Lui: «In Sardegna non vogliamo gente come voi». Lei: «Cosa devo fare, portarmi l’immondizia a casa?»

di Federica Seneghini per Corriere.it

Si è preparata un’insalata di riso sotto il sole, cocente, di Porto Pino, in provincia di Carbonia Iglesias. I pomodori, la lattuga, il mais. Poi si è alzata, si è fatta largo tra ombrelloni e lettini, e ha versato l’olio del tonno in mare. Noncurante dei bambini che stavano nuotando lì accanto. Sporcando il mare cristallino di una delle spiagge più belle della Sardegna. Poi ha sotterrato la scatoletta nella sabbia. È stato a quel punto che un bagnante, cappello di paglia in testa e canotta bianca, non ci ha visto più dalla rabbia.

«In Sardegna non ne vogliamo di gente come voi», ha urlato. «Se ne torni a casa sua!». E ancora: «La spazzatura sotto la sabbia, brava, tanto poi arriviamo noi sardi, che siamo stupidi». E poi: «La spiaggia è di tutti, e lei deve avere rispetto di tutti».

Una «lezione di civiltà». La donna, che era in spiaggia insieme ai figli, ha tentato di difendersi. Ma non ha fatto altro che peggiorare la situazione: «Cosa devo fare, portarmi l’immondizia a casa?», ha detto con un forte accento del Nord Italia.

La lite è durata più di un’ora. Ed è stata ripresa da una delle tante persone che hanno assistito alla scena, la fotografa Milena Porcu. Che ha postato il video sulla sua bacheca Facebook collezionando migliaia di condivisioni e “like”: «Alla fine tutti i presenti si sono alzati in piedi e c’è stato un lunghissimo applauso», ha detto al Corriere. «È stata una scena molto dolorosa, soprattutto per noi sardi. Anche se è ovvio che non tutti i “continentali” sono come la signora».

Facebook Comments
Loading...